• Il cancro si affaccia nella vita di Helen

  • Ma c’era già

  • Leonard torna a fare il medico

  • Uniti contro il male

  • Oncologi con la fissazione di fare la guerra al cancro

  • Arriva la diagnosi

  • Dopo la diagnosi una chemioterapia di successo

  • Ancora alle prese con la fissazione di fare la guerra al cancro

  • Armi a doppio taglio da maneggiare con cura

  • Helen passa alla terapia ormonale e Leonard studia e medita su certe stranezze della medicina

  • Rilassarsi e stare in guardia per non farsi cogliere di sorpresa

  • A essere colto di sorpresa è il cancro

  • Dall’idea di rafforzare l’ormonoterapia alla scoperta di cure leggere

  • Riflettendo sull’approccio giapponese

  • Sarà per la cultura collettivistica e per la tradizione di etnomedicina?

  • Questa volta l’opinione a distanza è deludente

  • Fornalismi

  • Inesattezze scientifiche

  • Ragionamenti difettosi

  • Leonard fa di testa sua e il bottoncino scompare

  • La fortuna di aver scoperto come sconfiggere la diarrea

  • Mirare sulle cellule del cancro soprattutto la notte

  • Lasciar riposare l’organismo nel weekend

  • Proteggere l’intestino

  • Un intero anno di tregua

  • Più aggressiva di prima, si ripresenta la malattia nello stomaco

  • Una incredibile remote second opinion

  • Due ipostesi che Leonard e Helen scartano: tornare alla chemioterapia e togliere lo stomaco

  • Semplici mosse per modifcare l’ambiente gastrico e arrivano i primi risultati

  • EMR e PDT fanno il resto e lo stomaco torna pulito

  • Un malinteso incoraggiante

  • Il prezzo della fotodinamica

  • La malattia ricompare e Leonard capisce che bisogna cambiare paradigma

  • La crioterapia: una risorsa per resistere nel tempo

  • Il gioco di metronomica e crioterapia

  • Anni di pacifica guerra

  • Leonard risolve i dubbi di Edward B. e dei suoi colleghi

  • Dopo anni di pacifica guerra i marcatori interrompono la routine

  • Helen e Leonard rifiutano ancora una volta la chemioterapia

  • La scoperta che lo stomaco produce estrogeni

  • La nuova terapia ormonale ripristina la routine

  • Complimenti che turbano

  • «Venga lei, non faccia scomodare il paziente»

  • All’improvviso un nuovo allarme: il tumore forse si spinge in profondità

  • Si riaffaccia l’ipotesi della chirurgia

  • Due strategie nuove per cercare di rimediare: chemioterapia intratumorale e crioterapie ravvicinate

  • Questa volta i marcatori esagerano

  • Quando dobbiamo ringraziare gli errori

  • L’enigma dei marcatori

  • La storia continua

  • Un problema di filosofia della cura

  • Il cancro è una malattia cronica

  • L’importante è tenere sotto controllo la malattia, non eliminarla

  • Perchè l’uso abituale della chemioterapia è sbagliato.

  • Come mai gli oncologi tendono a usare male la chemioterapia?

  • L’arte del domatore.

  • La metronomica: una buona risorsa per il domatore

  • La metronomica e la chemioterapia

  • Idee sbagliate sulla metronomica

  • Come mai gli oncologi non sempre sfruttano adeguatamente la metronomica?

  • La modulazione metabolica: una sfida da accettare

  • La speranza delle terapie biologiche

  • La tentazione della chirurgia invasiva

  • I trattamenti loco-regionali minimamente invasivi

  • La personalizzazione delle cure: un sogno che deve diventare realtà

  • Come mai gli oncologi personalizzano così poco?

  • L’errore del “wait and see” e l’arte di saper aspettare essendo sempre in anticipo

  • Lunga vita al cancro

  • Attenti all’errore del determinismo

  • Attenti a non mitizzare la scienza e la medicina

  • Come mai gli oncologi a un certo punto diventano decisionisti o si arrendono?

  • Il burnout dell’oncologo

  • L’interesse dell’oncologo e l’interesse del paziente

  • La tecnica delle tre A per dialogare con l’oncologo

L’avventura di Leonard e Helen
alle prese con il cancro
Cose che possiamo imparare dall'avventura di Leonard ed Helen
  • Anche i medici tendono a dare più importanza alla cura giusta

  • È cronico anche il cancro che non ha dato metastasi?

  • La lezione dell’etnomedicina

  • Realismo, proattività, moltimodalità: atteggiamenti da sviluppare

  • Trattamenti loco-regionali minimamente invasivi

E ancora...

© 2017 - Really New Minds - University of Teramo Spin-Off Company